01/08/2018

Dicono di noi

Ho avuto modo di entrare a far parte della Cooperativa Sociale Il Sorriso di Carugate nella primavera del 2017.

Le mie prime sensazioni sono state quelle del senso di accoglienza e di famiglia, come se in questo luogo ci fossi già stata. Gli sguardi ingenui e i sorrisi affettuosi degli utenti; la cordialità, il rispetto e la capacità di mettersi in discussione degli operatori creano le premesse di un luogo famigliare, libero dal giudizio e dal pregiudizio dove ciascun essere umano può facilmente sentirsi parte.

Nel ruolo di psicologa mi sono subito sentita in linea con le modalità educative e d’intervento della cooperativa.
L’impostazione metodologica del centro come comunità di adulti che lavorano inseriti nel contesto territoriale del paese valorizza le capacità dei giovani in un atteggiamento di positività.

La relazione tra operatori ed utenti è pensata ed agita non in una modalità di insegnamento o esecuzione di attività bensì come collaborazione di persone che “vivono con”, “tessitori di relazioni positive” in un’esperienza comunitaria di condivisone e alleanze. La finalità di tali esperienze diventa allora il benessere psicologico dell’individuo, che spesso passa dall’egoterapia, attività caratterizzante il centro, con funzione di contenimento e rivalutazione dell’individuo come adulto.

Tutto ciò permette ai ragazzi di far crescere la propria autostima, sviluppare le proprie capacità di base, migliorare la socializzazione e acquisire un’identità di adulto.

Ringrazio il caro Dott. Della Bella per il lavoro svolto presso questa comunità, per la sua visione e le sue idee che si sono realizzate in questo luogo e per la stupenda eredità che mi ha lasciato.

Dott.ssa Paola Brambilla


Abbiamo conosciuto Il Sorriso l’anno scorso grazie alla loro richiesta di utilizzare il formato editoriale Narratè© per il proprio fundrising.

Da subito siamo rimasti colpiti per l’approccio informale, umano e amichevole ma caratterizzato da altrettanta professionalità. Ci siamo trovati così bene che da clienti sono diventati nostri fornitori. Si occupano infatti, egregiamente, dell’assemblaggio finale delle teabag al libretto.

In questi mesi di collaborazione hanno dimostrato grande capacità organizzativa e la necessaria flessibilità per gestire al meglio le nostre richieste, anche quelle più urgenti e complesse. Se poi ci mettiamo la cordialità e il buonumore che li contraddistinguono – dal primo giorno – fanno un mix irresistibile.

Insomma, siamo felicissimi di averli conosciuti e li ringraziamo per quello che fanno ma soprattutto per come lo fanno.

Adriano Giannini – Narrate’
Visita il sito di Narratè